Fuochi nella Notte – CSI

Parlano piano al sole le ombre stanche di rumorose rabbie e infinite menzogne Lunghe di sterminati fili in lunga fila sorde ai tonfi di corpi che vengono abbattuti Tra poco arrossa il cielo della sera sospeso tra azzurri spazi gelidi e lande desolate Quietami i pensieri e le mani e in questa veglia pacificami il…

Read More

Rosso

Io sono rosso, come porpora scorro nel bollore di uno sguardo, un attimo prima della voracità di un bacio. Io sono rosso, brivido e brace respiro che lega, morde e assaggia lussurioso ondeggiare. Io sono rosso, vesto di illusioni la schiena che si allontana all’incedere strisciante. Mi hai trovato nei corridoi della dipendenza, scorro e…

Read More

Ode al vino – P. Neruda

Vino color del giorno, vino color della notte, vino con piedi di porpora o sangue di topazio, vino, stellato figlio della terra, vino, liscio come una spada d’oro, morbido come un disordinato velluto, vino inchiocciolato e sospeso, amoroso, marino, non sei mai presente in una sola coppa, in un canto, in un uomo, sei corale,…

Read More

Hagakure, Yamamoto Tsunetomo

C’è una cosa chiamata “atteggiamento sotto l’acquazzone”. Quando scoppia all’improvviso un temporale, uno può, per cercare di non bagnarsi, spiccare una gran corsa per andare a cercare riparo sotto qualche tettoia nei pressi: senonché uno s’inzuppa lo stesso. Se, invece, fin dall’inizio si è mentalmente predisposti a bagnarsi, non ci si sentirà minimamente sconfitti, quando…

Read More

“Senza di te tornavo, come ebbro”

Senza di te tornavo, come ebbro, non più capace d’esser solo, a sera quando le stanche nuvole dileguano nel buio incerto. Mille volte son stato così solo dacché son vivo, e mille uguali sere m’hanno oscurato agli occhi l’erba, i monti le campagne, le nuvole. Solo nel giorno, e poi dentro il silenzio della fatale…

Read More